«

»

ritratto di un carlino

Finalmente riesco a pubblicare la mia ultima scultura, il ritratto di Ratz, un Carlino che purtroppo non ho potuto conoscere. Il suo amico umano ha voluto dedicare un bassorilievo in suo ricordo… sono sempre colpita ed emotivamente coinvolta quando ho il compito di ritrarre una creatura che è stata così tanto amata da un’intera famiglia… è stato il compagno di mille giochi, un amico che ha accompagnato per 17 anni i suoi padroncini che sono cresciuti insieme a lui.

Coraggioso, carattere forte e un portamento fiero, però anche un pigro patatone, gli piacevano le coccole ed essere preso in braccio e voleva bene ai suoi amici pupazzi con i quali si faceva lunghissime dormite accompagnate da sonore russate… questa è la descrizione che Luca ha dato di lui. Ho cercato di dare il meglio di me per riportargli un’immagine fedele del suo amico amato. Fortunatamente a quanto pare, ci sono riuscita. Luca lo ha molto apprezzato e la cosa che più mi ha fatto piacere, è stato il suo commento: “La cosa che mi ha stupito è che non è un carlino qualsiasi. È proprio il mio Ratz!!”